Facebook
YouTube
Linkedin

Perché la forma impersonale può fare danno

Si allega, si comunica, si registra… Espressioni ricorrenti che non promuovono la capacità comunicativa di un documento. E il perché c’è.

Pensiamo alla natura della comunicazione: una relazione fra una persona che dice, oralmente o per iscritto, e una persona che ascolta o legge. La forma impersonale annulla questa dinamica e lascia solo l’azione: figurativamente il messaggio sembra sospeso nel vuoto. L’aggiunta dei due soggetti conferisce vitalità: vi allego, vi comunico, l’addetto registra.

Basta poco! Sono semplici accorgimenti che fanno sì che il tempo dedicato da entrambi i soggetti sia…ben speso!

È uno dei temi che proporrò nel corso dedicato alla comunicazione scritta, che ricalca il libro di recente pubblicato con Egea. È una opportunità per diventare padroni di accorgimenti che aiutano i nostri testi a…farsi capire!

Iscriviti al corso

Scrivere per farsi capire

Per riproduzioni anche parziali effettuate per finalità di carattere professionale, economico o commerciale e comunque per uso diverso da quello personale, contattare Erika Leonardi.

Per contattarmi

* Dato richiesto